DOCENZE E FORMAZIONE

Neuropsicologia clinica

    • Consulenza e valutazione
    • Terapia
    • Interventi di potenziamento e/o ri-abilitativi (cognitivi, logopedici, psicomotori)
    • Laboratorio di potenziamento cognitivo in piccolo gruppo
    • Monitoraggio e retest
    • Rapporti con la scuola: teacher training
    • Rapporti con la famiglia: Parent training

Valutazione e riabilitazione cognitiva e neuropsicologica di pazienti con:

  • Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)
  • Disabilità Intellettiva
  • Disturbo da Deficit di Attenzione e di Iperattività (ADHD)
  • Disturbo oppositivo provocatorio (DOP) 
  • Autismo e Disturbi dello Spettro Autistico (ASD)
  • Disturbi del linguaggio e della comunicazione
  • Balbuzie, problemi di fonazione, della masticazione e della deglutizione
  • Disturbi misti dello Sviluppo

Valutazione e riabilitazione cognitiva e neuropsicologica di pazienti con:

  • Malattie degenerative (Alzheimer, Parkinson, Corea di Huntington, Demenza a Corpi di Lewy, Demenza Fronto-Temporale, Demenza Vascolare);
  • Mild Cognitive Impairment (MCI);
  • Malattie infiammatorie (sclerosi multipla);
  • Malattie neoplastiche;
  • Malattie post-traumatiche o post-chirurgiche del sistema nervoso centrale che sviluppano sintomatologie cognitivo-comportamentali.
  • Cerebrolesioni acquisite:
    • Stroke;
    • Ictus cerebrale;
    • Trauma cranio-encefalico.

Servizi di prevenzione:

  • Prevenzione dei disturbi cognitivi
  • Screening neuropsicologico
  • Percorsi di Stimolazione Cognitiva per la prevenzione dell’invecchiamento mentate

CONSULENZA E VALUTAZIONE CLINICA

PERCORSO DIAGNOSTICO
In sede di consulenza viene stabilito quali prove somministrare e quali escludere, in base a quanto riportato nel modulo Tracciabilità del Percorso Diagnostico del Centro Phare. La diagnosi deve essere il risultato del lavoro congiunto tra i diversi operatori che osservano e valutano l’utente mediante il colloquio e la somministrazione dei test.
L'attività del Servizio è finalizzata alla definizione della presa in carico del caso clinico; include la consultazione specialistica effettuata dall'équipe composta da neuropsichiatra infantile, neurologo, psicologo, psicoterapeuta, esperto in neuropsicologia e terapisti della riabilitazione.
La valutazione e l'osservazione globale comprendono, a seconda del tipo di disturbo: l'esame neuropsicologico con la somministrazione di test di sviluppo intellettivo, di test di memoria, di test delle funzioni esecutive, di test per la valutazione delle abilità visuo-spaziali, di test proiettivi e della personalità, l'esame psicodiagnostico (compresa l'osservazione di gioco e comportamentale in età evolutiva). Vengono così indagate l'area cognitiva e linguistica, l'area psico-motoria e l'area affettivo-relazionale con l'obiettivo primario di evidenziare le dinamiche psicopatologiche e i fattori di rischio evolutivo nel corso dello sviluppo. La consulenza clinica è intesa come attività di prevenzione e aiuto attraverso un lavoro congiunto con le famiglie.
Il lavoro d'équipe porta alla definizione di una diagnosi e dell'iter terapeutico da intraprendere. Per questo si arriva alla elaborazione di un progetto terapeutico personalizzato, a cui segue l'assunzione di responsabilità attraverso la presa in carico.

CURA E RIABILITAZIONE

PERCORSO ABILITATIVO E/O INTERVENTO DI POTENZIAMENTO
La presa in carico nel percorso di trattamento riabilitativo o di intervento di potenziamento prevede che:

  • L’intervento deve essere mirato su specifici obiettivi concordati. Gli obiettivi devono riguardare singole aree per evitare affollamenti e/o dispersione di energie cognitive dell’utente.
  • L’operatore/riabilitatore, a conclusione del percorso di trattamento, stilerà una breve relazione nella quale elencherà i materiali software e cartacei utilizzati, una sintesi del percorso ed eventuali osservazioni personali sull’utente e sul trattamento.
  • A conclusione delle ore di trattamento continuativo verrà effettuato retest, esclusivamente sulle competenze che sono state trattate. La somministrazione delle prove per il retest e la stesura della relazione verrà effettuata da un operatore diverso da chi ha effettuato il trattamento.
  • A conclusione del trattamento, la cartella nominativa di ogni utente conterrà la diagnosi, i protocolli di tutti i test, eventuali precedenti certificazioni, i piani di intervento, relazione finale dell’operatore/riabilitatore e relazione del retest.
  • Dopo 3 mesi e dopo 6 mesi dal termine del trattamento, l’utente verrà richiamato per un follow up gratuito.


TIPI DI INTERVENTO:

Intervento sulla motricità intesa come strumento di conoscenza e di relazione; il movimento è visto come azione connessa ad intenzioni, scopi e regole sociali: quindi ha sempre un aspetto intersoggettivo.

Intervento sulle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva e adulta.

Intervento su attenzione, percezione, memoria, gnosie, prassie, lettura, scrittura, calcolo, ideazione, logica, processi di pensiero a livelli di sviluppo.

Intervento volto allo sviluppo equilibrato della personalità con obiettivi educativo-relazionali in un contesto di partecipazione e recupero alla vita quotidiana, ovvero attività educativa nell'ambito dell'autonomia personale e/o del gioco, risocializzazione, animazione e ricreazione con finalità di integrazione sociale.

Pin It

Centro Phare Psychè

La nostra professione ci piace tantissimo perché riteniamo che la psiche umana sia un immenso spazio in cui avventurarsi, tutta da esplorare, da conoscere, da capire e soprattutto da rispettare.

Solo rispettando i tempi e i contenuti dello spazio psichico dell'Altro, è possibile comprenderne a fondo i comportamenti, le scelte, i pensieri.

Ultime notizie

Supporto psicologico

Assomensana e Privatassistenza


Powered by JS Network Solutions